Castel Sant'Angelo

stacks_image_A6EFAD25-DEB4-4FE9-83EA-E4A96E812A41

La Storia

Quando parliamo dell’imponente monumento di Castel Sant’Angelo ci riferiamo a un’opera d’arte che nel corso della storia conobbe forti modificazioni, pur mantenendo la sua severitÓ e importanza strutturale.
Sorge nel
rione Borgo a poca distanza dallo Stato Pontificio, ed Ŕ noto anche come Mole Adriana o Castellum Crescentii.
La costruzione della struttura originaria Ŕ databile al 117-138 d.C. e avrebbe avuto la funzione di un eccellente mausoleo atto ad ospitare la famiglia dell’
Imperatore Adriano. Sullo zoccolo della struttura quadrata si ergeva una sovrastruttura cilindrica ed una massiccia statua dell’imperatore dominava sull’opera intera. GiÓ nel 271 la funzione dell’ edificio muta e da mausoleo imperiale diventa rapidamente struttura difensiva vuoi anche per la sua posizione strategica e di controllo sul Tevere.
Nel 1277 d.C. il castello passa nelle mani dello Stato della Chiesa che ne modificherÓ radicalmente la struttura cambiandone notevolmente l’indirizzo. Il castello svolgerÓ il ruolo di fortezza e prigione. Venne addirittura pensato un collegamento con i Palazzi Vaticani, il famoso Passetto, corridoio fortificato.

Il nome della fortezza Ŕ da imputarsi a una miracolosa apparizione avvenuta nel 590 d.C. durante una tremenda pestilenza.
La tradizione vuole che Gregorio Magno in processione abbia avuto visione di un Angelo che rinfoderava la spada, gesto che venne interpretato come fine della piaga che indeboliva Roma.
A memoria del miracoloso evento l’edificio venne dotato di una statua di legno rappresentante un angelo, che successivamente dovette lasciare posto a una statua di marmo; questa venne distrutta in assedio e sostituita con un angelo di marmo dotato di ali di bronzo, distrutto da un fulmine. Il nuovo angelo venne fuso nel 1527 e a questo seguirono altre due statue, quella di Raffaello da Monte lupo, visionabile ancora oggi nei cortili del castello e quella attuale di Pierre Van Verschaffelt.
Il castello – fortezza Ŕ visitabile, sede di un meraviglioso Museo di Castel Sant’Angelo e ospita periodicamente eventi culturali di vario genere. E’ composto da 5 piani e comprende molti ambienti che ancora risalgono all’epoca romana. Numerose sono le stanze affrescate e di notevole importanza le opere artistiche custodite nella struttura.

stacks_image_0A0178CF-3B1C-455B-B2C7-944491C8081D